+39 (0)6 308 8967
info@logisticsfordogs.com

Piacevoli realtà che fanno riflettere

Piacevoli realtà che fanno riflettere

Mentre finisco di valutare l’albergo, godermi escursioni insieme ai miei cani e ordinare le idee su cosa possa essere utile viaggiando con loro (facendomi venire un sacco di altri spunti che mi piacerebbe condividere con voi) ieri sera non ho potuto fare a meno di constatare che, lontano dal chiasso, esistono delle piacevoli realtà fatte di cani e proprietari.

 

 

In Albergo*

 

La lounge dedicata a tutti i proprietari di cani che vogliano cenare senza lasciare i cani in camera.

 

Uno dei cani si rilassa mentre i proprietari cenano.

 

Nulla ti fa pensare ci siano cani sparsi qui e là. Si vedono se ti metti a cercarli. E la cena scorre piacevole tra una pietanza e l’altra.

Non tutti li portano. Alcuni li lasciano in stanza.

Su 45 ospiti credo che saremo almeno in 15 a soggiornare qui con uno o più cani. Siamo in due o tre ad essere italiani (non so se questo dato valga la pena scriverlo, a fini statistici ho deciso di inserirlo comunque) Non si sentono praticamente mai. In 4 giorni i più rumorosi sono stati una coppia di jack russell. Qualche camera dopo la mia. Se qualcuno passava davanti alla loro porta abbaiavano. Venivano zittiti immediatamente. Poca roba quindi. Occasionalmente nel pomeriggio nel grande giardino dove si può fare merenda, qualcuno fa nuove conoscenze e gioca. Chi non ha cani non mi pare minimamente infastidito.

In cinofilia ciclicamente escono fuori polemiche e discussioni. Ci sono scuole di pensiero che si scontrano tra loro, come se già non bastasse la competitività in ogni sua disciplina sportiva o nel mondo delle expo.

Tutto questo ha davvero poco a che fare con il benessere del cane, ma dimostra senza pudore l’ego spasmodico dell’uomo, temo. Non si pensa mai abbastanza a quanto siamo responsabili dell’evoluzione di questa specie, troppo impegnati ad involverci noi.

Lontano da tutto ciò, senza diatribe tra pettorine e collari a scorrimento, senza nessuno che ti chiede se fai la barf o usi il mangime commerciale, sostanzialmente senza nessuno che vuol sapere nulla sui tuoi cani, ma solo godersi la propria vacanza, si possono vivere queste felici realtà di quiete e rispetto reciproci.

 

Sarebbe da meditarci a lungo.

 

*Rosalpina Dolomites

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *